HomePompe di Calore

Daikin

La forza di un Gruppo
 
Daikin Industries Ltd. è la multinazionale giapponese leader mondiale nei sistemi di climatizzazione fissa per applicazioni residenziali, commerciali e industriali. Nata nel 1924, è presente in 135 Paesi con oltre 40.000 dipendenti e 37 centri di produzione.

Nell’anno fiscale 2009 (aprile ‘09 - marzo ‘10) ha realizzato un fatturato di 1.024 miliardi di yen, pari a circa 8.000 milioni di euro*.
Nel 2006 Daikin Industries Ltd. ha acquisito O.Y.L. Industries Bhd, società con sede in Malesia, attiva nei settori condizionamento, refrigerazione e filtrazione dell'aria. Con questa operazione, del valore di circa 1,7 miliardi di euro, Daikin è diventata il secondo produttore mondiale, per quantità e valore, di impianti di climatizzazione.

Daikin opera in Italia dal 1968. Nel 2002 nasce Daikin Air Conditioning Italy Spa che oggi è leader in Italia con una quota di mercato del 30%, 4 sedi,  207 dipendenti e un fatturato per l’anno fiscale 2009 (aprile '09 - marzo '10) di 311 milioni di euro.
In seguito all’acquisizione di O.Y.L., oggi Daikin controlla un nuovo stabilimento in Italia, vicino Roma, che produce un'ampia gamma di gruppi refrigeratori.
 
La sede di Daikin Italy è a San Donato Milanese, in provincia di Milano.

 

FUNZIONAMENTO DEL CIRCUITO CONDENSANTE

Unità motocondensante:
E' l'unità che contiene, generalmente, la maggior parte dei componenti del sistema: il compressore, lo scambiatore di calore, parti elettriche e, nel caso di condensanti ad aria, il ventilatore.
Per capire a cosa serve spieghiamo in breve il funzionamento del circuito frigorifero in uno "Split System".

Il circuito frigorifero
Il calore della stanza viene ceduto al gas frigorifero facendo passare l'aria della stanza tramite lo scambiatore di calore (A) dell'unità interna.
Il gas raggiunge, quindi, il compressore (B) che comprime il gas trasformandolo in stato liquido e lo manda all'interno dello scambiatore di calore (C) dell'unità condensante per raffreddarlo.
Il gas, a questo punto, viene rimandanto all'unità interna, dove, attraverso una valvola d'espansione (D), avviene la trasformazione dallo stato liquido a gassoso producendo un ulteriore abbassamento di temperatura del gas, che è così pronto per entrare di nuovo nello scambiatore di calore dell'unità interna.

Le unità motocondensanti possono essere o ad aria o ad acqua a seconda di quale fluido utilizzano per raffreddare il gas frigorifero che giunge dal compressore.

Unità motocondensate ad aria
Questa unità cede il calore del gas attraverso lo scambiatore di calore all'aria esterna. Per questo motivo, non solo è obbligatoria la sua installazione all'aperto, ma per facilitare questo scambio di calore possiede un ventilatore.

(A) Compressore - (B) Scambiatore di calore
(C) Ventilatore

Unità motocondensante ad acqua
Questa unità cede il calore del gas attraverso lo scambiatore di calore all'acqua. Essendo l'acqua un liquido con caratteristiche di scambio termiche migliori dell'aria, questa unità non ha necessità dell'utilizzo di un ventilatore per migliore il raffreddamento del gas refrigerante, pertanto, non possedendo un ventilatore, la sua installazione è prevista all'interno.


(A) Compressore - (B) Scambiatore di calore

 

TIPOLOGIE  DI INSTALLAZIONE

 

 

 

 

Instalalzione a parete

Instalalzione Pensile

Installaione a pavimento

Installazione a canale

 

 

 

 

 

 

 

Marchi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.